NOASnews: Mercurio - NOASnews2018

Vai ai contenuti

NOASnews: Mercurio

NOASnews > 2018
Mercurio sta per entrare nella fornace solare e per diverse settimane non sarà visibile. Dovremo attendere la fine di dicembre per individuarlo al mattino in coppia con Giove. Nel frattempo non possiamo non accennare al fatto che oggi inizia il viaggio di sette anni della navicella Bepi Colombo alla volta di Mercurio. Alle 3.45 ora italiana di sabato 20 ottobre il vettore Ariane 5 si staccherà dallo spazioporto di Kourou, nella Guiana francese, alla volta di Mercurio attorno al quale orbiterà per almeno un anno. La navicella si chiama Colombo ma non si riferisce al navigatore genovese bensì ad un altro grande scienziato italiano: Giuseppe "Bepi" Colombo. I suoi studi di meccanica celeste hanno dato un contributo fondamentale all'esplorazione dello spazio. Sua è l'idea della "fionda gravitazionale" che consente alle navicelle di sfruttare il campo gravitazionale dei pianeti per dare spinta e direzione risparmiando carburante. Altri successi, che qui sorvoliamo per essere troppo tecnici, lo pongono presto all'attenzione internazionale e spinge la NASA ad utilizzarlo per le sue missioni. E l'ESA non sarà da meno. A lui si deve il nome e il successo della sonda Giotto, che incontrò la cometa di Halley nel marzo del 1986. Purtroppo il nostro non potè assaporarne il successo perchè morì a Padova il 20 febbraio 1984. La gratitudine di tutti è comunque imperitura per averci spalancato la conoscenza che deriva dall'esplorazione dello spazio.   
Ottimizzato per smartphone, R. Matera 2015
Torna ai contenuti