NOASnews: Mercurio all'alba - NOASnews2019

Vai ai contenuti

NOASnews: Mercurio all'alba

NOASnews > 2019
Di ritorno nel cielo dell'alba di questo mese, il pianeta Mercurio è ben visibile a occhio nudo, almeno un'ora prima della levata del Sole. La sua magnitudine aumenta ogni giorno, non dovreste avere difficoltà ad individuare il piccolo punto al di sopra dell'orizzonte est-nord-est. Il pianeta si leva un'ora e mezza prima dell'astro del giorno e brilla esattamente a piombo delle stelle Castore e Polluce dei Gemelli. Se passate la notte all'aperto a causa del caldo (e del Summer Jamboree per chi è di Senigallia), potete attendere l'alba per non perdervi l'appuntamento. La nostra latitudine ci è favorevole per osservare Mercurio: Copernico non ebbe mai questa fortuna giacché osservava dalla Polonia. Nel giro di una settimana, il 17, raggiungerà l'ammasso del Praesepe (La Mangiatoia) nella costellazione del Granchio, distinguibili solo con un binocolo,  quando sono così basse sull'orizzonte.
Ottimizzato per smartphone, R. Matera 2015
Eventualmente disponi orizzontalmente
Torna ai contenuti