Selenologia - Nucleo Osservatori Astronomici Senigalliesi

Senigallia, mercoledi 24 ottobre 2018 - copyright Renato Matera, 1999 - 2018

Vai ai contenuti

Selenologia

Osservazioni
ERE GEOLOGICHE LUNARI - Scala in milioni di anni

L'assenza di una tettonica a placche fa sì che gli unici cambiamenti importanti possono derivare da impatti meteorici.
Pre-Nettariano Risalgono a  quest'era le rocce cristalline formatesi per l'attività ignea iniziale. Di essa la più antica testimonianza nota è la dunite. Tra i grandi impatti si hanno, partendo dall'epoca più remota, quelli all'origine dei bacini Nubium, Tranquillitatis, Smythii e Serenitatis
Era Nettariana Avvengono gli impatti all'origine dei mari Nectaris, Foecunditatis, Humorum, Moscoviense (sulla faccia nascosta) e Crisium. Di questo priodo rimangono molti grandi crateri da impatto e coltri di "eiecta" derivanti da essi e dai grandi bacini
Era Imbriana Il primo evento in questo periodo è la formazione del bacino Imbrium, seguita da quella del bacino Orientale. Vengono emesse ampie coltri di lava sulla faccia vicina e coltri minori su quella lontana. Gran parte delle lave dei mari risalgono a quest'epoca.
Era EratostenianaVengono ancora emesse lave, ma in minore quantità. Tra queste, le più recenti del bacino Imbrium. Termina l'attività vulcanica. Risalgono a quest'epoca i crateri con struttura simile a quella di Copernico, ma con raggi ormai poco visibili o del tutto cancellati. Sul finire di quest'era si forma il cratere Eratostene.
Era Copernicana Si formano Copernico, Aristarco e numerosi altri crateri di piccole e medie dimensioni che ci appaiono raggianti e molto brillanti.

Torna ai contenuti