Prima di partire - NOASnews2020

Senigallia, domenica 12 luglio 2020

Vai ai contenuti
Giovedì 20 febbraio l'alba deve poter crescere per mirar la Luna e i pianeti sparsi nel Sagittario. Un'ora prima le stelle di questa costellazione svaniscono una ad una, ma Giove brilla superbamente a quasi 8 gradi di altezza sopra l'orizzonte sud-est. Saturno è  a 10 gradi alla sua sinistra e 4 gradi dall'orizzonte, leggermente inferiore all'altezza del pollice del braccio teso. La luna crescente scivola tra i due pianeti. La luce cinerea scolpisce  questa palla senza vita che impreziosisce il fiorire del giorno. Uno dei vantaggi dell'inverno per gli amanti del cielo è la lunghezza della notte, che può essere ammirata intorno alle 7 del mattino, un orario generalmente compatibile con ritmi professionali e scolastici. Aprite una finestra ben orientata per ammirare questa bella congiunzione o, meglio ancora, fuggite all'esterno per contemplarla poco prima di partire, seguendo la crescente voce del mondo in risveglio.
Ottimizzato per smartphone, R. Matera 2015
https://www.noas.it/portfolio/
Torna ai contenuti